Click to listen highlighted text!

Difficoltà scolastiche alunni stranieri

mondo_ Centro Ricreazione

difficoltà scolastiche_ Centro Ricreazione

Il percorso scolastico di ragazzi di origine straniera, siano essi di prima o seconda generazione, ma anche adottati da famiglie italiane può incontrare molteplici difficoltà.

Gli ostacoli che incontrano bambini e adolescenti stranieri riguardano l’interno e l’esterno della scuola.

Ma sono difficoltà reali e complesse e interessano livelli multipli, inserendosi in un quadro di svantaggio linguistico e di fattori culturali che possono influenzare l’atteggiamento verso l’istituzione scolastica.

Per questo è importante effettuare valutazioni basate sull’osservazione e sul monitoraggio dei diversi fattori implicati, per permettere la costruzione di interventi personalizzati a seconda delle diverse problematiche individuate.

Intercultura e Benessere scolastico degli Allievi stranieri: perche’ un Progetto specifico

La finalità perseguita dal progetto Intercultura e Benessere scolastico di Allievi stranieri, è di garantire agli allievi stranieri presenti pari condizioni di accesso al sapere e di rafforzare l’educazione interculturale per tutti gli alunni.

Nell’ambito delle attività di mediazione linguistico- culturale, rivolte sia agli allievi che alle loro famiglie, realizzate secondo tempi e modalità adeguati alle caratteristiche dell’utenza, con particolare riferimento all’età, alle diversità linguistiche e culturali, si presentano spesso situazioni particolarmente complesse relative al successo scolastico degli alunni stranieri.
Quando le attività di mediazione linguistico-culturale, da sole, non rispondono alle necessità di bambini ed adolescenti, la gestione dell’alunno diventa problematica e conseguentemente è alto rischio di insuccesso e abbandono scolastico.
In particolari momenti della loro carriera scolastica alcuni alunni, indipendentemente dalle difficoltà di integrazione linguistica e culturale, necessitano dell’intervento di un esperto che ne valuti le reali difficoltà, in particolare se dovute a difficoltà di apprendimento nella scuola.

Minori adottati

Per i figli e le figlie adottive l’inserimento e la frequenza a scuola presentano delle complessità e peculiarità. Queste riguardano non solo l’ambito degli apprendimenti, ma anche quello psicologico, relazionale ed emotivo. È opportuno che i genitori, e le figure professionali a vario titolo coinvolte nell’adozione, come insegnanti, educatori ed educatrici, operatori e operatrici psicosociali, siano consapevoli di queste specificità e possano costruire un linguaggio e un terreno comune su cui fondare le basi per una buona accoglienza.

L’equipe dei Centri Ricreazione sono a disposizione per diventare strumento utile a questo scambio. Operano con una particolare attenzione alle “Linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati” emanate dal MIUR.

L’Equipe

Gli interventi in merito al benessere scolastico e di integrazione sociale degli alunni stranieri, sono realizzati da Psicologi e pPedagogisti clinici perfezionati in Psicopatologia dell’Apprendimento, Mediatori culturali e linguistici, Laureati in Scienze dell’Educazione, Psicomotricisti e Operatori socio-educativi.

Dove siamo:

Milano: Via Teodosio, 4 – Tel: 02 70638795 – Mob: 346 3264837 – mail:  c.maggio@cooperativaprogettazione.it

Pedrengo (Bg): Via G. Battista Moroni, 6 – Tel: 035 657351 – mail: l.corti@cooperativaprogettazione.it

Serina (Bg):  Via Europa, 20 – tel. 0345 65185 – Mob: 347 6500755 –  mail: info@cooperativaprogettazione.it

Per approfondire:

Minori adottati e studenti stranieri


Click to listen highlighted text!